Disservizi trasmissioni Rai a Villa d’Agri, Csail annuncia “class action”

22 febbraio, 2018 07:45 |

I continui disservizi per le regolari trasmissioni televisive della Rai a Villa d’Agri non sono più tollerabili e per questo il Csail si farà promotore di una “class action” nei confronti della Rai da parte dei cittadini che pagano il canone. Lo annuncia Filippo Massaro, portavoce del Csail, riferendo che da circa un mese si verificano interruzioni continue nelle trasmissioni dei canali Rai nella popolosa frazione di Marsicovetere. Le trasmissioni si interrompono nel giro di pochi minuti e compare sullo scherma la classica scritta “mancanza di segnale” per poi riprendere e nuovamente interrompersi. A seguito di segnalazioni di utenti qualche tempo fa – riferisce Massaro – abbiamo visto un pulmino Rai aggirarsi per le strade di Villa d’Agri evidentemente per effettuare monitoraggi tecnici. A distanza di tempo però i disservizi si ripetono, mentre per tutti gli altri canali televisivi – non a pagamento – non si verifica alcun problema.
Non ci resta che ricorrere ad una “class action” perché dopo le nuove modalità dirette di riscossione del canone Rai attraverso le bollette per l’energia elettrica siamo comunque costretti a pagare per un servizio pubblico che non riceviamo. Dobbiamo anche in questo caso segnalare l’assenza di iniziativa dell’Amministrazione Comunale.

Lascia un commento