Assessore Alessandri di San Mauro Pascoli ha incontrato il sindaco di Matera

Un incontro cordiale nel corso del quale si è parlato della figura di Giovanni Pascoli, del suo periodo di insegnamento al liceo classico di Matera nel 1882.
L’assessore Alberto Alessandri, a nome del Comune di San Mauro Pascoli si è confrontato oggi con il sindaco Raffaello de Ruggieri a cui ha donato, a nome del sindaco Luciana Garbuglia e dell’amministrazione comunale romagnola,  alcune pubblicazioni di esperti e studiosi della figura del celebre scrittore (“Omicidio Pascoli – il complotto” di Rosita Boschetti, “Il ritorno annunciato – Pascoli e San Mauro poesia fatti persone luoghi” di Gianfranco Miro Gori, Rosita Boschetti e Piero Maroni” e “Pascoli innamorato – la vita sentimentale del poeta di S. Mauro” di Rosita Boschetti).
In una comunicazione inviata al sindaco, il suo omologo romagnoso, Luciana Garbuglia sottolinea tra l’altro: “L’interesse per attivare al più presto una proficua collaborazione tra le nostre istituzioni nel nome di Giovanni Pascoli, uno dei più grandi poeti italiani tra Otto e Novecento. A San Mauro Pascoli  – ha aggiunto – già San Mauro di Romagna, è presenta la casa natale del Poeta (Museo Casa Pascoli) e la Torre, il grande palazzo dell’antica tenuta Torlonia dove si consumò la tragica vicenda pascoliniana dell’omicidio del padre, Ruggiero. In vista del 2019 – conclude il sindaco Garbuglia – desideriamo proporre sin d’ora la nostra più ampia disponibilità ad un gemellaggio culturale di stretta collaborazione su progetto di interesse pascoliano”.
Il sindaco, che ha ricambiato i gentili doni, offrendo un libro fotografico sui Sassi di Matera e un testo sulla storia della Cripta del Peccato originale, ha ricordato che l’amministrazione comunale della città dei Sassi si appresta  a posizionare un busto dedicato a Giovanni Pascoli nel corso di una cerimonia che ne onorerà la presenza in città.
Il sindaco de Ruggieri e l’assessore Alessandri si sono detti disponibili ad avviare una fase di proficua collaborazione all’insegna dello studio e della valorizzazione delle opere di Giovanni Pascoli.

Lascia un commento