Vertenza Bradanica, vertice al borgo La Martella con cittadini e lavoratori

L’assessore comunale alle Politiche sociali, Flores Montemurro, si schiera accanto ai cittadini del borgo La Martella e dei lavoratori della ditta Aleandri che sta realizzando  il completamento della strada Statale 655 Bradanica. Per affrontare i disagi che i cittadini vivono quotidianamente sul fronte della viabilità nei giorni scorsi l’assessore Montemurro ha partecipato a una riunione svoltasi nel borgo La Martella insieme alle organizzazioni sindacali e ai lavoratori della Aleandri in stato  di agitazione a seguito del mancato rinnovo dei rapporti contrattuali.

“L’amministrazione comunale – ha detto Montemurro – ha impegnato notevoli risorse finanziarie per recuperare e riqualificare il borgo La Martella anche nell’ambito del percorso di candidatura di Matera a Capitale europea della cultura per il 2019. Pertanto non è possibile tollerare i disagi sulla viabilità. La  strada statale Bradanica 655, interrotta dal 2011, infatti, è un cantiere incompleto che sta recando  ai cittadini del Borgo conseguenze negative. Tale strada permetteva agli automobilisti di giungere in città in pochi minuti attraversando l’Aia del Cavallo, senza passare da altri rioni periferici. Oggi non è più possibile con quel che significa per i residenti del borgo”.

L’assessore, a tal proposito si è impegnata  a coinvolgere tutta la comunità martellese attraverso le associazioni esistenti nel Borgo (Amici del Borgo, La Martella Onlus) che sin dai giorni scorsi hanno mostrato il loro sostegno ai lavoratori.

L’assessore rende noto che nei prossimi giorni in Prefettura si terrà un tavolo che coinvolgerà il Comune di Matera, la Regione, l’Anas, la ditta  e le organizzazioni sindacali.

Lascia un commento