“Matera tra memoria, identità e futuro”, mostra con 25 artisti materani e lucani nello studio Arti Visive

Mercoledì 18 aprile 2018 alle ore 19,30 presso lo spazio espositivo dello Studio Arti visive a Matera in via delle Beccherie 41 si inaugura la mostra d’arte “Matera tra memoria, identità e futuro”.

25 artisti materani e lucani per nascita o per adozione, altrettante opere realizzate con le più diffuse espressioni delle arti visive (pittura, incisione, fumetto, architettura, fotografia, videoarte) per un progetto itinerante di “narrazione” allo stesso tempo individuale e collettivo: raccontare e comunicare Matera tra passato, presente e futuro, tra ciò che è già stato e ciò che non è ancora, per far rivivere lo spirito, la coscienza e l’anima di un luogo e di una comunità, per recuperare e riconnettere memorie, identità, storia, tradizioni, cultura, territorio e paesaggio.
Alla vigilia dell’appuntamento con ECOC 2019, lo Studio Arti Visive ha organizzato e promosso una mostra itinerante con l’obiettivo di sperimentare, attraverso l’arte, nuove forme di “racconto” e di “comunicazione” di una città e di una comunità che è sempre stata (e che vuole continuare ad essere) una realtà fatta di vita, di uomini, di materia, di segni, di storie nella storia.
Il progetto ha coinvolto direttamente gli artisti Carla Cantore, Antonella Capolupo, Kamil Cardone, Dario Carmentano, Antonio Conte, Antonello Di Gennaro, Domenico Dimichino, Franco Di Pede, Enzo Epifania, Giuseppe Filardi, Rocco Giove, Pietro L’Annunziata, Pino Lauria, Vittorio Manno, Francesco Marano, Michele Morelli, Antonio Notarangelo, Pino Oliva, Giulio Orioli, Monica Palumbo, Francesco Pentasuglia, Angelo Rizzelli, Angelo Stagno, Pietro Tarasco, Domenico Verrascina, Augusto Viggiano.
Attraverso le loro opere ed con i diversi linguaggi espressivi adoperati si sviluppa un racconto articolato, a più voci che coniuga memoria con “suggestioni” visive di un futuro ancora non scritto, nella convinzione che il futuro per una città come Matera non può non avere il sapore del ritorno, le sembianze dell’archetipo, il sentimento della “riflessività”, se è vero che ogni luogo reca sempre e comunque in sé ciò che vuole essere e ciò che vuole divenire.
La mostra itinerante verrà presentata alla stampa ed al pubblico alla presenza degli artisti mercoledì 18 aprile alle ore 19,30 presso lo spazio espositivo dello Studio Arti visive sito in Matera alla via delle Beccherie n.41.
L’esposizione sarà visitabile sino al 21 aprile dalle ore 18.00 alle ore 21.00.
Successivamente la mostra verrà ospitata in diverse città italiane tra cui Urbino, Roma, Bologna, Siena e Vicenza.

Media partner: www.sassilive.it