Val Di Ceppo Perugia piega una generosa Olimpia Basket Matera: 88-82

7 gennaio, 2018 18:52 |

Nella prima sfida del 2018 l’Olimpia Basket Matera si arrende sul campo del Perugia per 88-82. Leggero vantaggio di Matera al termine del primo quarto (21-24), poi Perugia si scuote e va al riposo in vantaggio di 6 lunghezze (43-37). Gara in perfetta parità nel terzo parziale e le distanze restano immutate: 64-58. La sfida si decide nell’ultima frazione, con Matera che prova a rimontare lo svantaggio e si ritrova a -3 dagli umbri al 4′: 67-64. La tripla di Migliori riduce a 2 punti il vantaggio perugino: 71-69 quando mancano 5′ al termine. Casuscelli, Ochoa e Panzieri sono i marcatori che portano il punteggio sul 75-71 a 4′ 42” da giocare. Putignano chiama time out. Mossa azzeccata perchè Matera riparte con una tripla pesantissima di Cozzoli (75-74). Tocca ad Orlandi respingere l’assalto materano a 3’37” dal termine: 77-74. Dalla parte opposta Dimarco fallisce la chance da tre e dalla lunetta Meschini mette solo il secondo dei liberi a disposizione: 78-74. Si gioca sul fallo sistematico già a 3′ dal termine. Ochoa non fallisce e Matera continua a credere nella rimonta: 78-76. Rimonta che arriva grazie al fantastico 2+1 di Cozzoli che segna, subisce fallo e mette dentro il libero a disposizione: 78-79 a 3′ dal termine. Una gioia che dura davvero poco perchè Casuscelli mette dentro una tripla pesantissima a 2’50” dal termine: 81-79. A 2’15’ Dimarco può pareggiare i conti dalla lunetta ma va dentro solo il primo dei due liberi e dalla parte opposta Meschini non perdona: 83-80. Migliori fallisce la tripla del pareggio a 2’15” dal termine ma anche Panzieri non trova la tripla che avrebbe probabilmente ammazzato la sfida in anticipo. Matera resta in vita grazie ad un prezioso rimbalzo di Ochoa a 1’26” dal termine e poi torna a credere nel blitz con il canestro di Ravazzani: 83-82 a 65 secondi dalla fine. Finale da brividi con il pallone bollente. Meschini non trova il canestro che vale il successo e a 16” dal termine Matera chiama time out. Dimarco commette fallo su Meschini mentre prova la bomba, i tre liberi valgono un’ipoteca sul match: 86-82. Finale amaro per Matera con la schiacciata di Panzieri che fissa il finale sul bugiardo 88-82.

Di seguito il tabellino e la cronaca del match

Serie B, 16^ giornata

Val Di Ceppo Perugia-Olimpia Basket Matera  88-82

parziali del match: 21-24, 43-37, 64-58

Val Di Ceppo Perugia: Mobio 17, Meschini 12, Orlandi 22, Panzieri 8, Casuscelli 14, Pasquinelli 2, Metejka 7, Petrosino 2, Speziali ne, Landrini ne, Righetti 4, Burini ne.

Olimpia Basket Matera: Battistini 22, Cozzoli 9, Pasqualini 2, Ravazzani 5, Ochoa 11, Marra, Migliori 26, Varaschin 2, Dimarco 5, Lopane ne. Coach Putignano

Tiri liberi: Perugia 10/15, Matera 27/31

Tiri da due: Perugia 18/34, Matera 20/30

Tiri da tre: Perugia 14/32, Matera 5/17

Usciti per 5 falli: Metejka e Migliori

Nella foto una fase di gioco del match

Non si è avviato nella maniera auspicata il girone C di ritorno per l’Olimpia Matera, nel Campionato Nazionale di Pallacanestro di Serie B “Old Wild West”. Infatti, nella serata di domenica, 7 gennaio 2018, la sedicesima partita del campionato tra Val Di Ceppo e Olimpia, è terminata con il punteggio di 88 a 82 (parziali: 21-24, 22-13, 21-21, 24-24).

“E’ stata una partita interessante” – racconta coach Giovanni Putignano: “una bella sfida, i nostri avversari avevano cambiato guida tecnica e sono apparsi molto determinati, tuttavia abbiamo risposto adeguatamente nei quaranta minuti in tutti i reparti, con l’unica eccezione dei tiri dalla lunga distanza, per i quali abbiamo sofferto un gap che man mano ha permesso a Perugia di gestire un minimo vantaggio in maniera più distesa. Nella quarta frazione di gioco, siamo riusciti a riagguantare la partita producendo 24 punti e portandoci in vantaggio di un punto a un minuto dalla fine, ma poi abbiamo subito un nuovo break procurato da una serie di tiri avversari dalla lunetta che hanno vanificato il tentativo di consolidare il risultato a nostro favore.”

Tra le migliori realizzazioni in doppia cifra per la squadra materana si registrano i 26 punti di Franco Migliori, i 22 di Leonardo Battistini e gli 11 di Ignacio Ochoa. Matìas Dimarco ha totalizzato 10 assist. Nel Val di Ceppo si sono distinti Orlandi (22), Mobio (17), Casuscelli (14) e Meschini (12).

Conclude il coach materano: “L’andamento della partita ci ha permesso di comprendere che dobbiamo ancora recuperare quella sana reattività che ha contraddistinto la nostra fase migliore del girone di andata, per cui ci concentreremo, a partire dalla prossima partita, per migliorare le nostre capacità, mantenendo viva la media inglese.”

Nelle altre partite in calendario si registra la prima sconfitta della capolista San Severo in casa di Nardò (78-77), e le altre affermazioni casalinghe di Civitanova Marche su Fabriano (83-78) e di Teramo su Giulianova (70-62). Vittorie in trasferta, invece, per Porto Sant’Elpidio a Ortona (66-83), Recanati a Senigallia (75-78), Campli a Cerignola (67-81), e Bisceglie a Pescara (67-77).

Al termine della sedicesima giornata – prima di ritorno – la classifica rileva il primo posto di San Severo a 30 punti, seguito da Campli, Pescara e Recanati con 20; Civitanova Marche, Bisceglie, Teramo e Porto Sant’Elpidio hanno totalizzato finora 18 punti; Olimpia Matera e Senigallia (16); Nardò e Giulianova (14); Cerignola e Fabriano (10); Perugia (8) e infine Ortona con 6 punti.

Il prossimo appuntamento del campionato per l’Olimpia è in programma domenica prossima, 14 gennaio 2018, alle ore 18.00: al Palasassi di Matera arriva Nardò.

olimpia-perugia

 

Lascia un commento