Coppa Italia serie C 2017-2018, ottavi di finale: Lecce fa tris sul Matera e conquista i quarti di finale. Cronaca, interviste Liverani e Auteri

14 gennaio, 2018 15:54 |

Con le reti di Dubickas al 39′ del primo tempo, di Costa Ferreira al 5′ della ripresa e di Megelaitis a due minuti dal 90° il Lecce batte il Matera nella sfida degli ottavi di finale di Coppa Italia e conquista il pass per i quarti di finale in programma il prossimo 7 febbraio. Rivivi la sfida con la cronaca a cura di Michele Capolupo. Di seguito anche il programma completo degli ottavi di finale con le gare già disputate.

La scheda grafica è di Macroonda – www.macroonda.it

lecce-matera

Domenica 14 gennaio 2018, ore 15, Lecce, stadio via del Mare

Coppa Italia Serie C, ottavi di finale

Lecce-Matera 3-0

Lecce: (3-4-3): Chironi, Ciancio, Riccardi, Di Matteo, Marino, Megelaitis, Arrigoni, Mancosu, Costa Ferreira, Dubickas, Torromino. All. Liverani. A disposizione: Vicino, Perucchini, Cosenza, Di Piazza, Lepore, Valeri, Drudi, Lezzi, Caturano, Gambardella, Persano.

Matera (3-4-3): Golubovic, Buschiazzo, Scognamillo, De Franco, Sernicola, De Falco, Salandria, Angelo, Battista, Corado, Giovinco. All. Auteri. A disposizione: Tonti, Taccogna, Mittica, Di Sabatino, Dammacco, Dugandzic, Sartore

Di seguito il tabellone con le gare in programma e i risultati delle gare già disputate degli ottavi di finale

Arbitro: Marco D’Ascanio di Ancona

Assistenti: Thomas Ruggieri di Pescara e Felice Sante Marinenza di L’Aquila

Squalificato: Casoli e Maimone nel Matera, Armellino nel Lecce.

Indisponibili: Urso, Strambelli, Stendardo, Maciucca, Mattera nel Matera, Tsonev e Pacilli nel Lecce

Spettatori 2634 con 150 tifosi del Matera

Cronaca primo tempo live

ore 15.03: partiti. Matera in maglia azzurra con pantaloncini bianchi, Lecce in maglia giallorossa con pantaloncini blu

2′ De Franco chiude bene Torromino, sfuma l’occasione potenziale per il Lecce

3′ Il Matera risponde con il lancio di Angelo per Battista al limite dell’area di rigore, Marino respinge di testa la minaccia.

5′ Di Matteo prova la fuga sulla sinistra, Buschiazzo lo chiude in fallo laterale.

6′ Pallone insidioso in area, Golubovic esce e blocca

6′ Costa Ferreira al limite dell’area di rigore cerca e trova Mancosu che mette un pallone in area, Golubovic esce e blocca in presa alta

8′ Rovesciata di Torromino ma l’attaccante del Lecce è in fuorigioco

13′ Giovinco apre per Angelo che serve un pallone in mezzo per Corado, anticipato da Ciancio

14′ Primo angolo per il Matera.

15′ Battista serve Giovinco, che poi offre ad Angelo il pallone per il cross, la difesa del Lecce si oppone.

16′ Golubovic con i pugni respinge la minaccia sull’asse Torromino-Costa Ferreira.

20′ Partita sostanzialmente equilibrata anche se il Lecce prova a far valere il fattore campo mentre il Matera agisce di rimessa

20′ Tegola sul Matera. Sul tiro di Megelaitis dal limite Salandria si oppone ma perde l’equilibrio perchè accusa un infortunio al ginocchio. Salandria sarà sostituito. Matera in 10 uomini in attesa di decidere con chi sostituire il calciatore infortunato

26′ Torromino servito in area da Arrigoni ci prova con un tiro insidioso, Golobuvic si distende alla sua destra e blocca in due tempi!

27′ Primo cambio Matera: esce Salandria, entra Dammacco.

28′ Battista salta un avversario dalla sinistra entra in area e prova a servire Corado, anticipato da Chironi in uscita

29′ primo angolo per il Lecce. Sul corner dei padroni di casa il Matera riesce a scattare in contropiede con Corado, fermato con un fallo tattico da Mancosu, ammonito il centrocampista del Lecce

34′ Secondo angolo per il Lecce conquistato da Megelaitis. Sugli sviluppi del corner arriva il fuorigioco che ferma l’azione in attacco

36′ Tiro nettamente a lato di Mancosu, che aveva deciso la prima sfida in campionato tra le due squadre al XXI Settembre-Franco Salerno.

37′ Trama tra Torromino e Costa Ferreira, intesa bloccata dalla difesa materana

39′ GOL DEL LECCE:  Con una ripartenza micidiale si invola molto bene in area Dubickas e batte Golobuvic: 1-0 per il Lecce. Auteri protesta per un fuorigioco di Costa Ferreira ma l’arbitro ha giudicato la sua posizione ininfluente anche perchè l’assistente ha lasciato proseguire il gioco.

44′ Fallo di Scognamillo su Torromino al limite dell’area. Costa Ferreira sembra intenzionato a calciare dai 20 metri invece ci prova a sorpresa Arrigoni, Golubovic risponde con i pugni!

45′ Costa Ferreira pesca in area Megelaitis che ci prova di testa, palla fuori

45′ 2′ di recupero

47′ Matera che prova ad offendere con un cross di Sernicola respinto con i pugni da Chironi e poi finisce il primo tempo. Lecce al riposo in vantaggio sul Matera per 1-0

cronaca secondo tempo

ore 16.05: ripartiti

49′ RADDOPPIO DEL LECCE: Costa Ferreira. Pallonetto che beffa Golubovic e raddoppio leccese sul Matera. Azione partita dal pallone perso da Dammacco. Mancosu serve Costa Ferreira che salta Golubovic e mette in rete: 2-0

53′ Occasione sui piedi di De Franco che non approfitta dell’uscita di Chironi

54′ Torromino dalla parte opposta colpisce bene ma trova una deviazione e l’angolo per il Lecce.

55′ Doppio cambio Matera: esce Corado, entra Di Sabatino, all’esordio stagionale; esce Sernicola, entra Sartore

57′ Nessun pericolo sul corner del Lecce, battuto malissimo

58′ Torromino entra in area da sinistra, Buschiazzo lo chiude con un grande intervento

59′ Dubickas salta Buschiazzo e cerca un tiro a giro dalla sinistra, Golubovic riesce a respingere.

61′ Primo cambio Lecce: esce Torromino, entra Persano

62′ Persano subito protagonista con un tiro insidioso deviato da De Franco sopra la traversa

63′ Angolo per il Lecce, nessun pericolo per il Matera

63′ Ammonito Arrigoni per fallo a metacampo su Giovinco

68′ secondo cambio Lecce: esce Ciancio, entra Lepore

70′ terzo cambio Lecce: esce Costa Ferreira, entra Gambardella

73′ Punizione per il Matera. Tiro a giro di Giovinco, palla fuori

75′ Allontanato Liverani dalla panchina per proteste

76′ Angolo per il Matera. Sugli sviluppi del corner arriva l’occasione per De Falco ma il tiro finisce nettamente fuori

78′ Ci prova Dammacco con un destro potente, Chironi respinge in angolo

82′  Gol annullato a Persano, pescato in fuorigioco da tocco di Di Matteo:  pallone tra le gambe di Golubovic ma gioco già fermo

82′ Angelo dalla distanza, blocca Chironi

85′ Di Matteo dalla sinistra cerca Persano, anticipato da De Franco

86′ Ci prova Lepore dalla distanza, Golubovic blocca

88′ TERZO GOL DEL LECCE: Megelaitis! Serpentina di Mancosu che resiste a due cariche materane e poi trova Megelaitis che batte l’incolpevole Golubovic: 3-0!

90′ 4′ di recupero

94′ E’ finita. Lecce batte Matera 3-0

Sala stampa (fonte pianetalecce.it)

Mister Liverani: “I giovani sono ragazzi eccezionali, voglio migliorare lavorando e vedendo i più anziani del gruppo. L’espulsione? C’è stata una incomprensione, probabilmente l’arbitro non mi ha capito. Quando c’è una sosta ci sono degli interrogativi, poter giocare una gara ufficiale prima della ripresa del campionato credo sia la cosa migliore, cercavo l’approccio alla partita e la concentrazione che avevamo lasciato a Trapani. Abbiamo dato prova di attaccamento e grande voglia, abbiamo fatto passi in avanti come squadra. I ragazzi under hanno dimostrato di essere pronti e di poter essere un’arma in più. Costa Ferreira? Ha preso una botta sulla caviglia, credo che in 48 ore possa tornare senza problemi. Quando è uscito ho detto a Costa Ferreira come mettersi col corpo per proteggere la palla ed evitare di prendere botte, per evitargli in futuro di prendere colpi gratuiti. Ora i ragazzi hanno un giorno libero, programmeremo il Catania nascondendo i difetti ed esaltando le nostre qualità, cerchiamo di preparare la partita sapendo che è importante ma non definitiva. Mi piacerebbe trovare lo stadio come quando lo affrontavo dal calciatore, pieno e colorato. Legittimo? Non è ufficiale ma è in dirittura di arrivo, per il resto ci sono tanti rumours ma non ci sono altri giocatori in arrivo. Questa squadra non è facile migliorarla e noi non facciamo mercato tanto per farlo: se troviamo un giocatore in grado di completarla bene, altrimenti andiamo avanti così. Il pallonetto di Costa Ferreira? Era una giocata giusta ed era da applaudire”.

Mister Auteri: “Abbiamo fatto una partita scadente dal punto di vista individuale e collettivo. I tanti ragazzi in campo non sono una scusa. L’infortunio di Salandria ci ha penalizzato ma non mi è piaciuto l’atteggiamento. Oggi non avevamo molte alternative, non abbiamo iniziato male e i primi minuti sono stati equilibrati, abbiamo fatto degli errori sciocchi in palleggio. Differenze tra il Lecce del campionato e quella di Coppa? La Coppa ha un’altra dimensione e un’altra valenza. Sono scontento di quello fatto oggi. Ci tenevamo a passare il turno ma non lo abbiamo meritato. Il Matera ha una dimensione normale, abbiamo ragazzi di qualità ma soggetti ad alti e bassi, siamo una squadra con tanti under, noi cerchiamo di giocare a calcio anche se non siamo partiti per vincere il campionato. Strambelli? Ha un virus persistente da 15 giorni”.

La fotogallery live di Lecce-Matera

MARTEDI’ 5 DICEMBRE
RENATE-FERALPISALO’ 4-2 dopo i rigori (1-1 i tempi regolamentari). Qualificato il Renate

MERCOLEDI’ 6 DICEMBRE
VITERBESE CASTRENSE-LIVORNO 3-0. Qualificata la Viterbese.
CASERTANA-PAGANESE 0-1 dopo i tempi supplementari. Qualificata la Paganese

MERCOLEDI’ 13 DICEMBRE
ALESSANDRIA-ALBINOLEFFE 5-4 dopo i rigori (2-2 dopo i tempi regolamentari). Qualificata l’Alessandria

SABATO 13 GENNAIO
PADOVA-VICENZA ore 14,30 (annullata a causa dello sciopero dei giocatori del Vicenza e della successiva protesta dei tifosi del Vicenza che hanno impedito alla squadra Primavera del Vicenza di raggiungere Padova)

DOMENICA 14 GENNAIO
COSENZA-TRAPANI 1-0 Rete: 95′ Mendicino (C). Qualificato il Cosenza
LECCE-MATERA 3-0 Reti: 39′ Dubickas (L), 49′ Costa Ferreira (L), 88′ Megelaitis (L) LIVE ore 15

MERCOLEDI’ 17 GENNAIO
PONTEDERA-PRATO ore 18,30

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO

Negli Ottavi di Finale, ad eliminazione diretta con gare di sola andata, ottiene la qualificazione ai Quarti
di Finale la squadra che ha segnato il maggior numero di reti.
Risultando pari il numero di reti segnate, le squadre devono disputare due tempi supplementari della
durata di 15 minuti ciascuno.
Perdurando la parità anche al termine dei due tempi supplementari, l’arbitro provvede a far battere i
calci di rigore, con le modalità previste dal “Regolamento del Giuoco del Calcio” al paragrafo:
“Procedure per determinare la squadra vincente di una gara”.

 

Lascia un commento

4 commenti

  1. 1 mese  

    francoewf

    squadra senza anima ne’ corpo, senza il minimo mordente, non mi aspettavo nulla contro il Lecce, e cosi è stato, squadra che non diverte assolutamente, non c’è stata mezza trama di gioco d’attacco, centrocampo e difesa inesistenti, in attacco non ne parliamo; il Lecce al confronto è sembrato di due categorie piu’ avanti, sia nel gioco che nei singoli giocatori. Da quello che ho visto dopo 4-5 mesi di campionato e la partita di oggi, questa squadra non mi diverte e non mi entusiasma, non si intravede nessun giocatore o gruppo di giocatori che possano emergere, ma io credo che il punto è che questa squadra non diverte minimamente.

    • 1 mese  

      peppe74

      La squadra allestita a inizio campionato era una squadra da campionato tranquillo che si poteva giocare un buon piazzamento ai playoff. La squadra scesa in campo oggi, tra squalificati, infortunati e giocatori che non si allenano perché non sono professionisti è una squadra che si deve guardare più dietro che avanti in classifica.
      Tuttavia continuo a credere che anche una squadra che lotta per la salvezza in questa categoria vada seguita e incoraggiata da una città come la nostra.
      I Materani i se proprio non se la sentono di investire per la squadra della città almeno evitino di fare polemiche inutili e critiche distruttive come succede spesso in queste situazioni

  2. 1 mese  

    Mi auguro che lo squallore del Matera visto in questa partita dia finalmente segni preoccupanti a Columella e Auterii La nostra squadra ha bisogno di rinforzi al fine di disputare con dignità questo girone di ritorno che ci attende. Nel corso di questo campionato si é notato ampiamente la mancanza di un attacco proficuo. Infatti giochiamo senza centravanti e non sfruttiamo tutti i cross che giungono dagli esterni. Per non parlare anche della difesa che ultimamente fa acqua da tutte le parti. Tra l’altro l’assenza da molto tempo di Stendardo é diventato un misterioso equivoco in cui non si capisce se é veramente infortunato o se ci sia dell’altro sotto. Sta di fatto che la nostra squadra in questo mercato di riparazione ha un forte bisogno di una rivoluzione generale in modo da puntare a raggiungere le primissime posizioni in classifica per partecipare ai play-off visto che siamo fuori dalla Coppa Italia.
    Pasquale Fontana

  3. 1 mese  

    gianpeppe

    Non ci sono attenuanti, questa è una squadra scarsa, una rosa stretta con tantissimi giocatori demo tirati, tanti eterni finti infortunati. Un attacco finora scarso ma che quest’oggi ha raggiunto il massimo. Corado scelto da Auteri in estate è l’anticalcio. Dammacco in 80 minuti, dico 80 minuti l’ho visto a 10 minuti dalla fine in occasione di quel tiro parato dal portiere che se vogliamo è stato l’unico tiro in porta del Matera. Battista, Sartore in libero pascolo sul prato di via del mare. Salandria (spero che l’infortunio sia leggero, è l’augurio di tutti) si è auto escluso in poco tempo fino allora disastroso. Defalco già da qualche partita disastroso, per non parlare di Buschiazzo , Scognamillo e Defranco a gara a chi offriva più doni, avranno perso la cognizione del tempo. Sarebbe inutile continuare. Personalmente quello che dà più fastidio sono gli infortunati i cosiddetti “falsi invalidi”. Non è possibile annunciare il rientro e poi d’incanto la ricaduta. Per me c’è qualcosa per niente chiaro per cui prendiamo coscienza che il nostro campionato è questo è in base al potenziale che abbiamo è già tanto quello che facciamo. Pertanto ringraziamo questi ragazzi e finiamo questo campionato nei migliori dei modi senza illusioni alcune. Forza Matera.