Orago vince il titolo di campione d’Italia Under 16 femminile al PalaErcole di Policoro

5 giugno, 2017 12:14 |

Doveva essere spettacolo e così è stato, le finali giovanili CRAI U16F hanno incoronato le campionesse d’Italia U16F 2016/2017 in Basilicata dopo una finale avvincente giocata punto su punto ma chiusa a proprio favore dalle campionesse di Orago su Casal de’ Pazzi. Tanto azzurro in campo e tanto futuro da una parte e dall’altra con i tecnici che nel corso di questi giorni hanno studiato nel minimo dettaglio le proprie avversarie. Orago scuce dalle maglie delle laziali lo scudetto U16F e lo cuce sulle proprie portando il Lombardia il secondo scudetto in pochi giorni, dopo quello U14 femminile conquistato in Veneto. La finalissima, atto finale di una lunga settimana ricca di emozioni grazie alle 28 squadre che hanno dato vita a queste finali in Basilicata, è iniziata con un doveroso minuto di raccoglimento per ricordare l’atleta lucano di Sitting Volley Francesco Conte, prematuramente scomparso venerdì scorso. Poi è stato subito spettacolo grazie ai 13 punti di Consoli nella metà campo laziale e soprattutto ai 21 punti di Sophie Blasi, autentica bocca di fuoco di Orago. Un susseguirsi di emozioni fino al terzo set quando Casal de’ Pazzi sembrava poter riaprire la partita ma la freddezza di Orago ha permesso a Ottino (miglior attaccante del torneo) e compagne di agganciare le laziali e chiudere la pratica fino a scoppiare in un abbraccio per concludere una lunga stagione di lavoro colorata di tricolore.
E’ stata una vittoria dentro e fuori dal campo, una finale nazionale vissuta tra agonismo e calore, quello che la Basilicata ancora una volta ha saputo regalare alle oltre 600 atlete che hanno animato l’evento pallavolistico giovanile assegnato al CR FIPAV Basilicata dalla Federazione Italiana Pallavolo. On line su www.finalivolleycrai.it sono disponibili foto, video e news delle finali giovanili CRAI U16F che nel suo atto conclusivo hanno anche ottenuto un grande successo sul web con la diretta streaming della finale seguita da migliaia di webspettatori.

Classifica finale: 1. Gruppo Imm.Re Varese Orago Visette Vbest Va , 2. Asd Volleyro’ Casal De Pazzi Roma , 3. Liu Jo Tironi Mo , 4. Progresso Idea Novalux , 5. Volley Friends Roma , 6. 2tscavi Imocovolley San Dona’ Ve , 7. Bruel Volley Bassano Vi , 8. Ata Trento , 9. Dall’osto Trasporti Involley Chieri To , 10. Collemarino Rosso Ancona , 11. Asd Pallavolo Sicilia Catania , 12. Arzano Volley , 13. Lupi Santa Croce Fucecchio Pi , 14. Mulattieri Val Di Magra Sp , 15. Appia Project Dolphin Mesagne Br , 16. Asd S.V. Solki S.Antioco Ca , 17. Unet Yamamay Busto Arsizio Va , 18. Ucci Antonio Lanciano Ch , 19. Polar Volley Busnago Mb , 20. Chions Fiume Volley Pn , 21. Acqua E Sapone Olimpia Roma , 22. Aduna Volley Padova , 23. Aiello Abbigliamento Lamezia Cz , 24. Asci Villa Bebe’ Potenza , 25. Graficonsul San Mariano Pg , 26. Asd Effe Sport Isernia , 27. Neruda Volley Bz , 28. Pallavolo Ccs Cogne Aosta.

La finale (è possibile rivedere la finale e le premiazioni all’indirizzo: http://bit.ly/2pVBi4I )

Orago in campo con la diagonale Pasquino Badalamenti, Blasi e Ottino schiacciatrici di banda, con Frigerio e Gerosa al centro e Mistretta libero. Volleyrò risponde con Scola in cabina di regia, schiacciatrice fuorimano De Bellis, la coppia Armini e Ghezzi di banda, con quella composta da Consoli e Nwakalor al centro, Scognamillo libero. Sin dalle prime battute l’Amatori Volley prova a prendere in mano le redini del gioco e a prendere il largo. La forbice di vantaggio tra le due contendenti si apre di una manciata di punti, con il Casal de’ Pazzi a impattare il 15 pari in rimonta, costringendo mister Stefano Colli a chiedere una pausa. La battaglia riprende e stavolta è coach Federico Di Toma a chiedere i due tempi a disposizione sotto per 16-19 e 20-22. Una mossa che rallenta ma non arresta la corsa di Orago che chiude l’1 a 0 con l’ace a firma Blasi (25-20). L’inerzia nel secondo set non cambia, cambia invece la panchina romana che sotto 2-5 inserisce Lapini per Ghezzi, chiedendo tempo sul successivo 2-6. Il doppio ace targato Badalamenti permette ad Orago di allungare sul 5 a 10, con Casal de’ Pazzi a chiamare timeout sul 6-11. Poco dopo la panchina romana chiude il cambio precedente in banda e gioca la carta della diagonale di scorta inserendo Guiducci e Tientcheu. Nella seconda parte del set l’inseguimento continua ma Orago con la doppietta della Blasi ferma il parziale sul 25-21 del 2 a 0. In avvio terzo set è veemente la reazione del Casal de’ Pazzi che vola sul 5 a 1 costringendo mister Colli al timeout, provvedimento preso dal collega avversario quando il tabellone luminoso dice 9 a 7 in favore del club capitolino. Il vantaggio regge fino al 16 pari, lasciando poi campo ad un’altalena di emozioni, sorpassi e controsorpassi. La Consoli prova a tenere aperti i giochi (top scorer Volleyrò con 13 punti), ma rientrate in campo dopo il timeout del 23 pari, tra le contendenti spicca ancora la Blasi (miglior realizzatrice del match con 21 punti) che con la doppia realizzazione finale consegna ai referti il 25 a 23 ed agli annali il 3 a 0 con cui la Amatori Volley Orago è Campione d’Italia U16.

Tabellino

Volleyrò Casal de’ Pazzi Roma – Amatori Volley Orago 0 a 3 (20-25/21-25/23-25)

Volleyrò Casal de’ Pazzi Roma: Grkovic ne, Scola 3, De Bellis 9, Garofalo L ne, Lapini, Guiducci, Armini 7, Ghezzi 5, Consoli 13, Scognamillo L (ric. 50%), Tientcheu, Nwakalor 8, Varani.
All. Di Toma, ass. Pintus, dir. Menetti.

Amatori Volley Orago: Gerosa 4, Pasquino 3, Ottino 12, Giubilato, Badalamenti 9, Giani ne, Blasi 21, Severin ne, Zech L ne, Frigerio 4, Luek ne, Reggio ne, Mistretta L (ric. 24%).
All. Colli, ass. Bardelli, dir. Gozzini.

Arbitri dell’incontro: Citro Giuseppe (primo arbitro), Mutti Riccardo(secondo arbitro)

Note – Durata set 22′, 26′, 26′, 1h 14′
Volleyrò: muri vincenti 9, errori in battuta 6, ace 5, ricezione 36%, attacco 36%
Orago: muri vincenti 7, errori in battuta 7, ace 7, ricezione 38%, attacco 40%

Le dichiarazioni post finale:

Eugenia Ottino (Amatori Volley Orago e miglior attaccante del torneo): dopo un anno di sacrifici è davvero bellissimo vincere con la propria squadra e poi ricevere un premio che dopo tanti sacrifici ti ripaga. Una squadra di altissimo livello dall’altra parte, noi forse abbiamo avuto quel qualcosa in più che anche nei momenti di difficoltà ci ha spinte per andare a vincere questo scudetto che ci meritavamo. È stata una stagione più difficile all’inizio, poi col tempo abbiamo trovato continuità e fiducia in noi stesse. Devo ringraziare tutti gli allenatori e chi ci hanno seguito, e poi tutte le mie compagne, ci sono state dei momenti di grande difficoltà e loro mi hanno dato quella carica in più, siamo un gruppo bellissimo.

Stefano Colli (Amatori Volley Orago): è stata una grande vittoria perché corona un lavoro durissimo di tutto l’anno di queste ragazze, contro una squadra molto più fisicata di noi. Oggi ha vinto la tecnica sul fisico, anche se non abbiamo forse giocato la partita più bella del torneo. È stata una buona stagione perché nella u14 e nella u16 siamo arrivati fino in fondo vincendo il titolo nazionale. Rimane il rammarico per la u18 ma lì è mancato anche un pizzico di fortuna. Però è stata un’ottima stagione, sono molto soddisfatto. È un gruppo che ha lavorato molto duramente, da noi si lavora tanto e quindi bisogna saper sopportare lavoro e pressione, però alla fine sono cose che pagano. Un ringraziamento speciale va alle ragazze perché hanno fatto una gran bella partita.

Francesca Scola (Volleyrò Casal de’ Pazzi Roma e miglior palleggiatrice della manifestazione): Loro sicuramente sono una bellissima squadra, abbiamo caratteristiche completamente diverse, noi alte e un po’ scarsine in difesa, loro più basse ma molto forti in difesa e ricezione, noi ce la siamo giocata, loro sono state più brave di noi e sono contenta per loro. Io mi sono allenata poco con le u16 però sono fiera delle mie compagne, ce la siamo giocata e va benissimo così. Speriamo bene per il futuro. Sono felice per il premio individuale e sono comunque molto contenta per l’argento della mia squadra.

Emma Falcone (Liu Jo Modena e miglior libero): è stata una manifestazione veramente emozionante, già solo un terzo posto per me è un sogno perché la mia squadra è grandiosa e non l’ho ancora ringraziata abbastanza. Le mie compagne sono la mia famiglia, ho pianto come una matta, sono meravigliose. Io il miglior libero d’Italia? Non ci credo nemmeno io. Immagino mio padre, è tutto meraviglioso.

Sophie Andrea Blasi (Amatori Volley Orago): è stato bellissimo, anche perché nel terzo set eravamo sotto e non pensavo riuscissimo a recuperare. Però ce l’abbiamo fatta, ce l’abbiamo messa tutta e sono davvero felicissima. All’inizio non immaginavamo questo traguardo, poi però siamo migliorate sempre di più fino a questa finale e qui abbiamo capito davvero che potevamo vincere. Questo è un gruppo forte e stupendo che mi ha regolato grandi emozioni, spero di giocarci ancora. È una grande vittoria, magari l’inizio per arrivare ad alti livelli, sono davvero troppo contenta.

I risultati delle gare finali

Finale 1/2
Asd Volleyro’ Casal De Pazzi Roma – Gruppo Imm.Re Varese Orago Visette Vbest Va 3-0 (20/25 21/25 23/25)

Finale 3/4
Liu Jo Tironi Mo – Progresso Idea Novalux Bo 3-1 (25/23 20/25 25/17 25/17)

Finale 5/6
2tscavi Imocovolley San Dona’ Ve – Volley Friends Roma 0-3 (23/25 21/25 18/25)

Finale 7/8
Bruel Volley Bassano Vi – Ata Trento 3-1 (25/23 23/25 25/23 25/21)

I premi individuali delle Finali Giovanili CRAI U16F:

Miglior palleggiatrice Francesca Scola (Vollleyrò Casal de’ Pazzi)
Miglior libero Emma Falcone (Liu Jo Modena)
Miglior centrale Linda Nwakalor (Volleyrò Casal de’ Pazzi)
Miglior attaccante Eugenia Ottino (Orago)

 

orago

Lascia un commento